RIF200N

Domande Frequenti [FAQ]

Come funziona il misuratore a turbina?

Quando il liquido passa attraverso il misuratore, agendo sulle lame dall’elica montata sul rotore, posizionate ad una giusta angolazione rispetto alla direzione del flusso, ne causa la rotazione, la cui velocità è direttamente proporzionale alla portata volumetrica. Il rilevatore, montato all’esterno del corpo contatore, rileva il passaggio di ogni lama generando una tensione sinusoidale, la cui frequenza è proporzionale alla portata, con la seguente relazione:
Q= 3600*(f/k)
dove: Q è la portata istantanea misurata f è la frequenza degli impulsi k è il factor del sensore 3600 è il fattore di conversione

Qual e’ la tensione di alimentazione di RIF200N?

Puoi alimentare il con una tensione 12÷24Vdc. Il consumo di energia è irrisorio in quanto non è presente alcun display ma soltanto il circuito di generazione di impulsi NPN.

In che posizione deve essere installato il misuratore?

Il misuratore può essere installato orizzontalmente o verticalmente. In quest’ultimo caso il fluido deve fluire da verso il basso e riempire completamente il tubo per evitare le bolle; la direzione di scorrimento del liquido deve essere coerente con la direzione indicata dalla freccia stampata sul sensore.

E’ necessario rispettare dei tratti rettilinei per l’installazione?

Si. per quanto riguarda le sezioni di tubi diritte:
• a monte deve esserci una lunghezza del tubo rettilineo di almeno 10 volte il diametro del tubo;
• a valle deve esserci una lunghezza del tubo rettilineo di almeno 5 volte il diametro del tubo.
Nel caso di presenza di elementi che possono interferire con la regolarita’ del flusso sara’ necessario l’incremento delle distanze nei tratti rettilinei come indicato nella sezione “installazione” del manuale di istruzioni

Cosa fare se la misura non è accurata?

Possibili cause:
• La turbina funziona al di sotto della portata minima di targa
• Turbina parzialmente ostruita con liquido essiccato
• Installazione del sensore non rispetta i tratti rettilinei richiesti.

Soluzioni:
• Aumentare la portata istantanea
• Rimuovere la turbina e prestando attenzione pulire delicatamente assicurandosi che la turbina sia libera da impurità e residui.
• Eseguire un’installazione corretta.

Come si programma lo strumento?

Non e’ necessaria alcuna programmazione. La taratura di fabbrica rende il misuratore pronto all’uso ed e’ sufficiente alimentarlo e far scorrere il flusso per leggere gli impulsi.
Come si leggono gli impulsi in uscita dal misuratore?
Ogni esemplare di RIF200N ha una propria corrispondenza Impulsi/MetroCubo univoca, che dipende dal fattore di calibrazione (K FACTOR) ricavato in fase di taratura su banco prova.
Il coefficiente FACTOR è riportato nel certificato di collaudo e nella targhetta identificativa dello strumento, e tale numero corrisponde alla quantita’ di impulsi che viene emessa per ciascun metro cubo misurato.
Esempio
K factor= 184526 -> Significa che per ogni metro cubo passato lo strumento emetterà 184526 impulsi.
INDIETRO
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: